«Carte di pace». Riordino e valorizzazione dell’archivio dell'Università internazionale delle istituzioni dei popoli per la pace (UNIP)

Date: 01 Luglio 2011 - 31 Dicembre 2012

Il progetto prevede il riordino e la valorizzazione, rendendola disponibile alla consultazione, della documentazione prodotta dall’International University of Peoples’ Institutions for Peace (IUPIP)-Università internazionale delle istituzioni dei popoli per la pace (UNIP), operante in Rovereto dal 1993 al 2006 in seno alla Fondazione Opera Campana dei Caduti di Rovereto. L’archivio testimonia con notevole completezza l’attività amministrativa, scientifica e formativa svolta da questa istituzione nel corso della sua storia.
L’intervento sull’archivio costituisce, in termini generali, un importante strumento ai fini della ricerca storica sui temi della cultura della pace e dei diritti umani, e può inoltre essere proficuamente utilizzato per iniziative divulgative sulla storia dell’UNIP e della Campana dei Caduti, testimoniando l’importanza del ruolo svolto da queste istituzioni per il territorio e per la popolazione trentina, e per la promozione della pace e della fratellanza tra i popoli e le religioni nel contesto locale e internazionale.
A questo scopo è stato predisposto e firmato un protocollo di collaborazione tra la Fondazione Opera Campana dei Caduti e la Fondazione Museo storico del Trentino, al fine di promuovere una collaborazione pluriennale rivolta da una lato alla miglior valorizzazione del patrimonio archivistico dell’UNIP a beneficio della collettività, e dall’altro alla realizzazione di iniziative di divulgazione della storia e del ruolo dell’UNIP e del movimento pacifista.
Il progetto, che ha già realizzato il riordino archivistico e la pubblicazione dell’inventario in versione informatica, rappresenta anche un primo elemento di un più ampio programma di ricerca (previsto dalla citata convenzione) dedicato alla storia del movimento pacifista e delle istituzioni operanti in Trentino su questi temi, con ulteriori occasioni di valorizzazione e divulgazioni delle fonti utilizzate (in primis l’archivio UNIP), anche attraverso gli strumenti offerti dalle nuove tecnologie (web, canali digitali tematici, ecc.).
Il 15 marzo 2013 è stato organizzato presso la sede della Fondazione Cassa di Risparmio a Rovereto un seminario di presentazione degli esiti della ricerca e di prima restituzione dei risultati, oltre che dedicato alla raccolta di testimonianze e interviste per i futuri sviluppi del progetto. Sono intervenuti Alberto Robol, Giuseppe Ferrandi, Maurizio Gentilini, Mirella Duci, Marco Giovanella. Alla tavola rotonda «L’UNIP nella storia» hanno partecipato Giuseppe Ferrandi, Stefano Barozzi, Franca Bazzanella, Jenny Capuano, Mauro Cereghini, Luisa Chiodi, Giovanna Dell'Amore, Paolo De Stefani, Silvia Destro, Federica Fortunato, Matteo Mascia, Pietro Monti, Michele Nardelli, Silvia Nejrotti, Antonio Papisca, Fabio Pipinato, Giuliano Pontara, Alberto Robol, Paola Zanon.
Il volume con gli atti di tale seminario e l’inventario dell’archivio è in corso di stampa.

Ricercatori impegnati: Mirella Duci e Marco Giovanella

ALLEGATI